Revolution - Lem56

Vai ai contenuti

Menu principale:

Revolution

contemporanea > Beatles > Songs
 
 
 
 
 
 

Revolution    Revolution 1

Lennon (voce raddoppiata, chitarra solista, battiti delle mani) McCartney (basso, organo Hammond, battiti delle mani) Harrison (chitarra solista, battiti delle mani) Starr (batteria, battitti delle mani)
Nicky Hopkins piano elettrico.
Registrazione 9/10/11/12 luglio 1968
Pubblicata il 30 agosto 1969 (in Italia il 19 agosto)

Revolution/Revolution 1
Revolution, il primo brano esplicitamente politico dei Beatles, è di John. La versione a 45 giri e quella dell'album (Revolution 1) differiscono per velocità, per i cori e per sostanziali variazioni del testo. L'edizione del White Album registrata prima, anche se pubblicata dopo, alla fine dell'ottavo verso riporta, dopo "you can count me out" la parola "in". Mentre in Revolution Lennon chiede di non essere considerato tra i "rivoluzionari" che parlano di distruzione, in Revolution 1 non è così categorico, si proclama sia fuori che dentro. Spiegò lui stesso i motivi: "in una versione, a proposito della violenza, dissi 'fuori e dentro', perché non ero sicuro. Ma l'altra diceva 'fuori' perché non riesco a immaginare una rivoluzione violenta. Non voglio morire…". Nell'album, inoltre, il verso "We all want to change your head" è differente: "We don't love to change our head" (A noi non piace cambiare la nostra testa). Il nastro di base di Revolution 1, anch'essa in origine intitolata Revolution, aveva una lunga coda della durata di 10' e 17". Gli ultimi sei minuti, una sorta di caotica improvvisazione, sarebbero diventati il nucleo di Revolution 9, montaggio sonoro sperimentale. Molti anni dopo Lennon fece un’annotazione riguardava il verso del presidente Mao: "non avrei mai dovuto inserirlo".

Lyric
You say you want a revolution
Well you know
We all want to change the world
You tell me that it's evolution
Well you know
We all want to change the world
But when you talk about destruction
Don't you know you can count me out in/out
Don't you know it's gonna be alright
Alright, alright
You say you got a real solution
Well you know
We don't all love to see the plan
You ask me for a contribution
Well you know
We're doing what we can
But if you want money for people with minds that hate
All I can tell you is brother you have to wait
Don't you know it's gonna be alright
Alright, alright. Oh!
You say you'll change the constitution
Well you know
We all love to change your head
You tell me it's the institution
Well you know
You better free your mind instead
But if you go carrying pictures of Chairman Mao
You ain't going to make it with anyone anyhow
Don't you know it's gonna be alright
Alright, alright
Alright, alright, alright, alright!
Alright, alright, alright - alright!So please love me do, who-ho love me do
Yes, love me do, who-ho love me do
Yes, love me do

Traduzione
Tu dici che vuoi una rivoluzione
Beh, sai
Tutti vogliamo cambiare il mondo
Mi dici che è evoluzione
Bene, sai
Tutti vogliamo cambiare il mondo
Ma quando parli di distruzione
Non sai che puoi considerarmi fuori/dentro
Non sai che andrà tutto a posto
A posto, a posto
Dici che hai una reale soluzione
Bene, sai
Ci piacerebbe vedere il piano
Mi chiedi un contributo
Bene, sai
Stiamo facendo quello che possiamo
Ma se vuoi denaro per gente con pensieri
di odio
Tutto quello che posso dire è fratello devi aspettare
Non lo sai che andrà tutto a posto!
A posto a posto. Ah!
Dici che cambierai la costituzione
Bene, sai
Vogliamo tutti cambiarti la testa
Mi dici che è l'istituzione
Bene, sai
È meglio invece che ti libera la mente
Ma se te ne vai in giro con ritratti del presidente Mao
Non ce la farai con nessuno in nessun modo
Non sai che andrà tutto a posto
A posto, a posto
A posto, a posto, a posto, a posto
A posto, a posto, a posto - a posto!

 
 
 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu