The Magical Mystery Tour - Lem56

Vai ai contenuti

Menu principale:

The Magical Mystery Tour

contemporanea > Beatles > Long Playng
 
 
 
 
 
 

The Magical Mystery Tour

Pubblicato l'8 dicembre EP 1967 (mono - stereo)

Pubblicato il 17 novembre 1967 LP (mono - stereo)
Riedito in CD rimasterizzato (ADD)
Nuovo CD rimasterizzato con interventi sulle dinamiche del mix originale (ADD) [9/9/2009]
Registrato tra il giugno e il novembre del 1967

Magical mystery tour
The fool on the hill-Flying - Blue jay way
Your mother should know - I am the walrus
Hello goodbye - Strawberry fields forever
Penny Lane - Baby,you're a rich man - All you need is love



Ep: extend play; è un formato in uso in Gran Bretagna, ha la foggia del 45 e contiene 4 brani due per lato. I Beatles realizzarono 14 Ep l'ultimo edito nel 1981! Nel 1992 la Apple, casa discografica di proprietà dei Beatles, coniugatasi con la E.M.I., ha pubblicato un cofanetto contenente tutti e 14 gli Ep in formato Cd. Tra questi il più prestigioso è senz'altro Magical Mystery Tour che nella confezione Cd somiglia di gran lunga all'originale con le 24 pagine di libretto a colori che accompagnavano il doppio Ep inglese uscito l'8 dicembre 1967. Una data infausta l'8 dicembre del 1980 sarà assassinato John. Il tema della morte è presente nelle foto del libretto dove i Beatles giocheranno al “Paul è morto”. Si era sparsa la voce accredita da molti giornali, secondo la quale McCartney fosse deceduto in seguito ad un incidente d'auto e immediatamente sostituito da un sosia, verità da tabloid!? I Quattro non smentirono mai, divertendosi a disseminare di tracce le immagini ufficiali, era un gioco [il video di Free as a Bird riprende il tema/gioco: si osservi la macchina incidentata?!]. Già nella copertina di S.P.L.H.C.B. si vedono John, George e Ringo di fronte con Paul voltato, in Magical Mystery Tour tutti con il garofano rosso, nero per Paul e ancora la copertina di Abbey Road in cui l'unico scalzo è solo il defunto …Paul.
La Capitol Records, negli USA, fece di Magical Mystery Tour un Lp aggiungendo alle 6 canzoni originali altre 5 già edite in 45 e in questa veste fu stampato in Europa. In Italia uscì sotto etichetta Apple la data è incerta sicuramente dopo l'agosto 1968 essendo Hey Jude (30 VIII 1968) il primo brano pubblicato dalla Apple.
Magical Mystery Tour è ancora un progetto di Paul che ebbe l'idea di ritorno dagli USA dove si era recato a trovare la fidanzata Jane Asher. L'intenzione era quella di produrre uno special TV di un'ora con protagonisti i Beatles che sarebbero stati produttori, sceneggiatori, attori, registi ecc. forse troppo, anzi sicuramente troppo, ma erano i Beatles chi poteva fermarli. Il progetto fu discusso anche con Epstein e dopo la sua improvvisa morte, 25 agosto 1967 a soli 33 anni, divenne il primo lavoro realizzato senza la paziente e faticosa protezione del loro manager.
L'idea era quella di un viaggio in Bus, simile a quei viaggi organizzati per le classi medie, frequenti in Gran Bretagna. Un viaggio con persone “speciali”, nel cast inclusero la donna cannone, alcuni nani e scelsero le comparse/attori secondo un intento “estroso” e non secondo capacità recitative. Non c'era un copione, caos?! È da quel caos improvvisato che i Fabulous ricavarono il filmato, un movie dalle spiccate caratteristiche surrealiste. Allegro, divertente, mistico, musicale, surreale, condannato dalla critica del tempo e poco apprezzato dal pubblico dopo che la BBC lo mandò in onda, il 26 XII 1967 in bianco e nero!!!, per giunta sul secondo canale, a quei tempi un canale minore. Critiche giustificate? Sembra che i giornalisti inglesi abbiano voluto sfogarsi sui Beatles rei di voler realizzare qualcosa per cui non erano accreditati o più probabilmente mancava l'opera mediatrice del compianto Epstein capace di creare una cortina inviolabile intorno ai suoi ragazzi.
Nel febbraio del 1968 fu trasmesso dalla TV olandese poi da quella giapponese quindi in maggio fu proiettato nella sale cinematografiche USA poiché l'ostracismo mostrato dalla stampa inglese aveva scoraggiato le TV americane all'acquisizione della pellicola. Ebbene il risultato di critica e pubblico fu soddisfacente anzi migliorerà negli anni al punto da essere considerato, nelle università americane, oggetto di studio come migliore film surrealista prodotto in Europa.
Trama e film possono essere oggetto di discussione, restano le musiche di Magical Mystery Tour e le immagini ad esse abbinate. È evidente che immagini e musiche sono in stretta relazione. Le sequenza musicali sono dei veri videoclip in un'epoca in cui non esistevano i video come li intendiamo oggi. Questa potrebbe essere la vera chiave di lettura di tutto Magical Mystery Tour. Basterebbe pensare alla sognante Fool on the Hill, il cui video fu girato in Francia o all'incredibile I am the Walrus con le tante maschere allusive e quelle due note di base incessanti, probabilmente suggerite a John dal suono delle sirene della polizia. Con le immagini reggono bene anche Flyng, unico brano strumentale dell'era Beatles, Blue Jay Way e Mother Should Know.
Forse la verità di Magical Mystery Tour è un'altra ancora. Fu Paul ad averne l'idea sarà Paul, nei mesi successivi, a sentire il desiderio di tornare ad avere un contatto vero con il pubblico, un gruppo non può isolarsi e non sentire il polso della sua gente, così dopo le estenuanti registrazioni del doppio album bianco, sarà ancora Paul a proporre un progetto finalizzato alla realizzazione di un concerto da tenersi in una località famosa e sarà Get Back che li avrebbe visti suonare come ai “vecchi tempi”.

 
 
 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu